lunedì 4 luglio 2022

Hashtag proibiti su Instagram



 E chi lo sapeva?

Ecco la lista completa, aggiornata, degli hashtag vietati da Instagram. Attenzione, perché usando anche solo uno di questi hashtag si può venire bloccati da Instagram o cosa più probabile, la nostra foto scomparirà dal social come se nulla fosse.

#17bitch

#adiosbitchachos

#anal

#arse

#asfuck

#ass

#balls

#bang

#bangbang

#beautyandessex

#bestfuckingtimeever

#bigboobs

#bigbootyhoe

#bigtits

#birthdaysex

#bitch

#bitchcanigetacosmo

#BitchDontKillMyVibes

#bitches

#bitcheslovehim

#bitchesofig

#bitchyougotit

#Blowjob

#bobbysbitches

#boob

#boobear

#boobies

#boobs

#boobz

#breasts

#bubblebutt

#bush

#chink

#classybitch

#clit

#cock

#cocks

#cum

#cunt

#curlyheadedfuck

#daddylove

#deepthroat

#dick

#dicks

#dildo

#dildos

#dripping

#DuckDynastyBitch

#fastasfuck

#fatass

#fetish

#foodorgasm

#freshasfuck

#fuck

#fuckbitches

#fuckbulltaco

#fuckday

#fucked

#fucker

#fuckfriday

#fuckFriends

#fuckfuelprices

#fuckhislife

#fuckinass

#fucking

#fuckingbeasting

#fuckingdead

#fuckingfantastisk #fuckingfinally

#fuckinsong

#FuckIt

#fuckitho

#fuckitway

#fuckkillergames

#fuckLife

#fuckmyjob

#fuckoff

#fuckouttahere

#fuckpockets

#fuckpsy

#fuckrunning

#fucks

#fuckshoveling

#fucksleep

#fuckthefashion

#fuckthelaw

#fuckthelightning

#fuckthemoney

#fucktherules

#fuckthis

#fucktyler

#fucku

#fuckwhodontbelieveinus

#fuckwitmenow

#fuckyea

#fuckyeah

#fuckyeahellacuties

#fuckyeahh

#fuckyes

#fuckyopictures

#fuckyou

#fuckyouautocorrect

#fuckyouhitler

#fuckyoupayme

#fuckyourview

#getnakedpls

#grindin

#hardcore

#helpabitchout

#hoes

#hungrycunt

#idontgiveafuck

#ifuckinwish

#IG

#iloveitwhenhemakesthisexpression

#ilovemyinstagram

#incest

#instabitch

#instabody

#instafuck

#instagirl

#instagram

#instasex

#iphone

#iphone4s

#iphoneography

#jailbait

#jamesmotherfuckingfranco

#jizz

#jugs

#kike

#kikmeboys

#kikmenow

#knockers

#kyke

#lazyasfuck #likeigiveadick

#livingsexy

#loseweight

#milf

#mouthtopenis

#mybitches

#naked

#nakedtimes

#nipple

#nipples

#nopecsnosex

#notassexylicousasyou

#nude

#oral

#penis

#photography

#poop

#popular

#popularpage

#porn

#porno

#pornography

#proanorexia

#probulimia

#pussy

#rackcitybitch

#rfucked

#sex

#sexiest

#sextalk

#SexualWednesdays

#sexy

#sexyback

#SEXYBEAST

#sexyboys

#sexyespoco

#sexygirls

#sexys

#sexyscruff

#sexyteen

#sexytimes

#shavedbay

#shirtless

#shit

#slut

#sluts

#smut

#sofuckingtierd

#spank

#spic

#strip

#thesex

#thesexisintheheel

#thesexpistols

#thinspiration

#thinspo

#tipsydumbcunt

#tit

#tits

#turnontheboobtube

#vag

#vagina

#wank

#weed

#wefabulousbitch

#whitepower

#whore

#whores

#winterfuckoff

#xxx


venerdì 1 luglio 2022

"The Origins - Abisso" di Martina Koaluch Alice

 



Titolo: The Origins - Abisso

Autrice: Martina Koaluch Alice

Editore: Self publisher KDP Amazon

Data pubblicazione: 30 Giugno 2022

Pagine: 360

Serie: The Origins

Volume: Primo

Genere: Urban fantasy/distopico

Narrazione: prima persona, passato.

Prezzo ebook: 3.99

Prezzo copertina flessibile: 15.99

Prezzo copertina rigida: 18.99

Link di acquisto

Trama.


Prima regola dell'Istituto: non farsi trasportare dai sentimenti. In battaglia non c'è spazio per affetto o paura, gli origins devono essere macchine da guerra pronte a tutto.


Raggiungere il Legame Eccelso e divenire membro del Consiglio è l'aspirazione principale di Isla sin da quando, da bambina, è divenuta allieva dell'Istituto degli origins, individui in grado di usare la magia originale. Per esaudire il suo sogno ha però bisogno che il Consiglio trovi per lei una controparte changer con cui instaurare un legame di sangue, affine a lei in corpo e spirito, come accade per ogni allievo.

Isla è l'unica della sua età a essere ancora sprovvista di una compagna, e quando le viene finalmente annunciato che è arrivato il suo momento, crede di poter coronare il suo sogno. Non ha fatto i conti, tuttavia, con la scioccante novità che le si presenta davanti: anziché avere una ragazza con cui legarsi, come accade per tutte le origins, le viene assegnato un changer di sesso maschile, portatore di uno sguardo tenebroso che nasconde segreti che lei ha il compito di scoprire.


Ma cosa accadrebbe se le informazioni nella sua testa distruggessero i pilastri fondamentali di ciò in cui crede e ha sempre creduto?


Estratti.


Dal capitolo 21


Un soffio caldo mi distrasse dall’analisi di quella giornata, diversa dalle solite ma anche da tutte le altre volte in cui avevo ricevuto visite. Alzai il capo e trovai Nessuno a pochi centimetri da me. Mi irrigidii d’istinto. Ero stata così presa dai miei ragionamenti che non lo avevo sentito muoversi. O forse era lui a esser diventato inquietantemente silenzioso.

«Ti ringrazio» mi disse, e non seppi se fosse tornato a usare la voce perché non voleva abbassare le difese mentali o se il motivo era un altro. Poteva essere qualsiasi cosa, Nessuno era un mistero. «Non mi trovo pienamente convinto né concorde riguardo a ciò che hai affermato questo pomeriggio, ma non posso evitare la spontaneità della gratitudine.»

Battei le palpebre una volta prima di concedermi un mezzo sorriso, cercando di non pensare alla vicinanza che c’era tra noi.

«Bastava dire che ti ha fatto piacere ciò che ho detto» precisai, ancora non del tutto avvezza alla complessità non necessaria che quel ragazzo metteva nelle frasi che pronunciava. «Ma ti assicuro che lo penso davvero.»

Nessuno strinse appena le palpebre. «Il vostro metodo di discorrere è… essenziale.» Feci per ribattere: quella affermazione poteva dirla lunga sul luogo da cui proveniva; tuttavia, lui proseguì. «Mi ha fatto pia-cere» confermò, e io persi l’iniziativa di esternare qualsiasi parola.

Per un attimo lo sguardo mi cadde sulle sue braccia magre che celavano un potenziale nascosto. Non potei non pensare a come mi ero trovata stretta tra quelle di Aidon, quel pomeriggio, e mi domandai se avrei provato le stesse sensazioni tra quelle di Nessuno.


Dal capitolo 22


Nessuno andava sempre più piano. Le sue gambe sembravano muoversi a fatica, tremanti come se non riuscissero a reggere lo spostamento del suo peso. Un senso di malessere trapelò dalle difese che entrambi avevamo eretto e mi raggiunse proprio nel momento in cui stavo aprendo bocca per parlare.

Non riuscii a emettere suoni.

Fu come se qualcosa mi colpisse al petto, tanto forte da impedire all’aria di passare e riempire i polmoni. Abbassai lo sguardo, ma trovai solo l’integrità del-la mia divisa, così come integra era quella di Nessuno. Quest’ultimo arrancava boccheggiando, proprio come me, e a quella visione capii che il dolore che provavo veniva da lui.

Nessuno! lo chiamai, muovendomi a fatica verso di lui. Lo vidi portarsi le mani alle tempie come gli era capitato di fare altre volte, quando… Quando ha sbloccato parti del suo passato, realizzai. Per un attimo mi assalì il panico che potessimo allarmare le sentinelle agli ingressi, ma non feci in tempo a calcolare i danni che quella situazione avrebbe potuto provocare, poiché milioni di immagini e suoni si susseguirono nella mia mente come un fiume in piena, urtando le pareti che potevano contenerle e rischiando di straripare per la troppa foga.

Ferro sangue padre fratellanza legame fuoco fuga morte sangue ferro fratellanza nascondiglio abisso antracite sofferenza uomo nessuno roccia entità dolore solitudine avorio sangue morte argento buio dolore dolore dolore.

Ogni goccia che mi spingeva contro i bordi protettivi della coscienza, così come ogni goccia che riusciva a strabordare, provocava il riverbero di un dolore pungente che pareva scatenato da tanti piccoli spilli; come se stesse portando via con sé anche minuscoli frammenti di quella psiche che li aveva ospitati, o che almeno aveva provato a farlo. Ma non ero pronta, quella era la verità. E nessuno sarebbe stato pronto a un attacco del genere, spinto da una mole di ricordi, pensieri e sensazioni che erano così ammassati e compressi, così pesanti eppure compatti, da non po-ter essere fermati.

Neanche un Mentalista ben specializzato avrebbe potuto arginare un attacco simile, lo sapevo. E sapevo anche, mio malgrado, che simili situazioni portavano alla pazzia.

Ferro sangue padre fratellanza…

Abisso.

Abisso.

Abisso.


Dal capitolo 24


Mi avrebbe uccisa. Mi avrebbe uccisa perché io lo stavo combattendo, e di tutto ciò non conoscevo nemmeno la ragione. Sapevo solo che i miei secondi erano agli sgoccioli.

Chiusi forte gli occhi in attesa della fine, ma la fine non arrivò. Al suo posto, un rapido spostamento d’aria mi fece svolazzare i capelli sporchi, e quando mi sentii sfiorare le spalle riaprii le palpebre.

Feci appena in tempo a scorgere due occhi eterocromatici, prima che questi si spalancassero per guardare verso il basso.

Li seguii, e lì trovai ciò che già sapevo, ma che il mio cervello non voleva accettare.

Le schegge di ghiaccio che fuoriuscivano dall’addome del mio legato gocciavano e si sporcavano lentamente di un liquido cremisi.  


Personaggi.

Isla Moonshiner


Proveniente dalla famiglia Moonshiner, tra le più influenti dell’Alpha, nonché famiglia maledetta da tempi immemori. Dalla maledizione ha ereditato un aspetto niveo e la resistenza al freddo, che la rende molto appetibile dal punto di vista marziale.

È una dei più potenti guerrieri dell’Istituto, il suo sogno è quello di ottenere un Legame Eccelso e diventare così membro del Consiglio. Tuttavia, purtroppo, è l’unica origin della sua età a non aver ancora ottenuto una changer con cui legarsi.


Nessuno



Changer dal passato sconosciuto e senza memoria. Non ha un nome, non ha un’identità, ma al di sotto di un blocco che non vuole per nessuna ragione eliminare, custodisce preziose informazioni che più di una persona mira a ottenere.

Diviso tra il bisogno di sapere e la consapevolezza di non doverlo fare, brancola nel buio, finché non diventa sempre più difficile respingere la voce conosciuta e sconosciuta al tempo stesso che gli ordina di ricorda-re, di guardare fisso nell’abisso.

L’autrice.


Martina Koaluch Alice nasce in una calda notte di giugno a Roma. Al contrario di molti altri autori, scopre la sua passione per la scrittura solo all'età di sedici anni quando, finite le preparazioni agli esami di terzo superiore e dovendo aspettare gli altri, per noia inizia ad abbozzare i primi capitoli di una storia inventata da lei già da tanto.

Questa inclinazione la spinge a cercare online un modo per darle liberamente sfogo, e con la creazione di copertine per dare un volto ai propri scritti inizia a sviluppare una passione verso la grafica.

Da tutto ciò nasce The Changers, saga che impara ad amare e che verrà pubblicata a partire dal 2016; e, in seguito, Per Aspera ad Astra, serie decisamente più matura di qualsiasi altra opera, alla quale dona tutta se stessa.

The Changers apre le porte a un mondo che non si accontenta di restare tra quelle pagine, e così nel 2022 prende vita anche The Origins, una saga scollegata dalla principale ma ambientata nello stesso universo, nel futuro.


venerdì 17 giugno 2022

"L'incidente" di Maria Cristina Buoso

 


Titolo: L’incidente

Autore: Maria Cristina Buoso

Editore: ‎PlaceBook Publishing  (23 marzo 2022)

 

Link d'acquisto


 

 Copertina flessibile: ‎ 232 pagine

 ISBN-13: ‎ 979-8438112365

 Peso articolo: ‎ 413 g

Dimensioni: ‎ 15.24 x 1.47 x 22.86 cm

 

 

Sinossi

Ispettore Capo Ginevra Lorenzi, dopo vernissage ha un nuovo caso di cui occuparsi che metterà a dura prova la sua pazienza e la sua capacità investigativa.

Cosa hanno in comune un femminicidio e un incidente stradale?

Cosa c’entra il paranormale con l’indagine?

Un Thriller coinvolgente, dinamico e a volte divertente che vi appassionerà e che vi permetterà di conoscere un po’ di più Ginevra e i suoi amici.

 

 

MARIA CRISTINA BUOSO

Scrive le prime cose quando era giovanissima, inizia con fiabe e poesie, crescendo amplia la sua scrittura con racconti brevi, copioni, romanzi e gialli.

La poesia “Aiutami” è stata inserita nell’Antologia Multimediale “Una poesia per Telethon”, a scopo benefico (2004). La poesia “Pace in Guerra” nel concorso indetto da A.L.I.A.S.  (Melbourne – Australia), ha ricevuto la Menzione D’Onore. La poesia “Bugie” (Stones of Angles) è stata inserita nel Vol. 6 – In Our Own Words: A Generation Defining Itself - Edited by Marlow Perse Weaver U.S.A. (2005).

Ha vinto il terzo premio nel Concorso Letterario “Joutes Alpines” dell’Associantion Rencontres Italie Annecy (Francia) per la Sez. Prosa (Italia) con il racconto “Il vecchio album” (1997). Questi sono solo alcuni dei vari riconoscimenti che ha ricevuto.

Pubblicazioni recenti 

Nel 2017 “Anime”.  Nel 2021 “Schegge di parole” , “Delitto al condominio Magnolia”, “Vernissage”. Nel 2022 “L’Incidente”. Alcune sue poesie sono state inserite in “DONNE D'AMORE: Antologia poetica al Femminile”.

 

 

Puoi seguirla anche nei social

https://mariacristinabuoso.blogspot.com/

https://www.instagram.com/mcbmipiacescrivere/

https://www.amazon.it/Maria-Cristina-Buoso/e/B08R6DZSK2%3Fref=dbs_a_mng_rwt_scns_share

https://www.facebook.com/groups/366743647118908 -  Il Mio Salotto LetterArte...

Stesso nome “LetterArte” anche in Telegram e in Wavefull (aperti da poco)

https://twitter.com/Macri61B

 

 Prologo

L’auto scivolava sull’asfalto bagnato della sera. Una pioggerellina scendeva sottile impastandosi alla polvere che si era posata sulla strada creando una patina pericolosa. Alberto guidava come sempre, sicuro e veloce, anche quando la mente era rivolta altrove. Troppi pensieri. Le ombre della sera s’intrecciavano ai fari delle auto che, come un nastro interminabile, si aggrovigliavano tra loro nell’impazienza dei guidatori di tornare a casa. Tutti sembravano avere fretta, tutto era rumoroso e veloce, troppo veloce.

La frenata fu brusca, la sterzata istintiva, ma l’impatto fu lo stesso tremendo.

Come una scena girata al rallentatore, tutto si mosse creando una sequenza di causa-effetto.

La testa urtò l’airbag che si aprì nello scontro con l’auto che la precedeva. Le cinture lo bloccarono contro il sedile fermandolo nella speranza di salvargli la vita. La vettura che aveva dietro si fermò contro la parte sinistra della sua auto che si era girata nel movimento di frenata, un altro colpo lo ricevette anche da destra e in breve si trovò inscatolato e bloccato dalle lamiere contorte della sua Toyota Celica, di color grigio metallizzato, praticamente quasi nuova. L’ultimo pensiero fu quello che doveva pagare ancora gli ultimi 3.000 euro.

Un attimo di fermo immagine seguito subito dalla frenesia del dopo incidente. I clacson impazziti, le persone sotto shock, le telefonate d’emergenza, un lungo tamponamento, le auto della Polizia Stradale, le ambulanze. Il caos era totale. 

E poi, il silenzio.

..............................

 

Presente

La parola fine comparve sullo schermo e la luce sostituì il buio rarefatto della sera. Eva schiacciò una zanzara che le si era posata sulla gamba, aveva voluto indossare un vestito leggero per il caldo ma poco adatto se si doveva rimanere all’aperto in balia di insetti.

«Pizzicata?»

«Indovina?!? Tu niente punture?»

«Mi sono spruzzata abbondantemente di repellente. Ne vuoi un po’?» Ginevra le allungò la bomboletta.

«Grazie»

Allungò la mano, prese lo spray che si spruzzò sulle gambe, si alzò mentre terminava di metterlo sulle braccia, seguirono la fila ordinata di persone che si avviava verso l’uscita del parco. Era una delle prime rappresentazioni estive che la città offriva, un biglietto abbordabile per vedere o rivedere un film uscito qualche mese prima.

La serata era mite, la pioggia del giorno prima aveva lasciato ancora l’aria umida e si sentiva il bisogno di avere sulle spalle un golfino leggero. Camminavano vicine a braccetto mentre ridevano di alcune scene del film, erano così prese da non accorgersi di un uomo che le stava osservando in silenzio. Era seduto su di una panchina vicino a un albero, aveva gli occhi su un giornale sotto la luce gialla del lampione cha aveva alle spalle. Ginny ed Eva gli passarono davanti parlando, lui abbassò gli occhi indeciso sul da farsi, si allontanarono e lui richiuse il giornale, lo ripiegò e si avviò verso casa.

La porta si richiuse alle spalle di Alberto con un secco click della serratura. Ida era seduta sul divano, stava guardando un film senza prestare molto interesse alla trama, era preoccupata per lui, lo sentiva distante e tormentato per qualcosa, ma ogni volta che tentava di farlo parlare, si chiudeva ancora di più in sé stesso.

Sapeva già quello che avrebbe fatto, sarebbe entrato, le avrebbe dato un bacio sulla guancia, si sarebbe seduto nella poltrona vicino alla finestra e avrebbe ripreso a leggere il libro che aveva acquistato da poco; uno dei tanti che leggeva in quel periodo.

Tutti con lo stesso argomento.

Era così da dopo l’incidente, erano passati circa tre mesi e gli era andata bene, qualche frattura e uno shock per aver battuto la testa malgrado le cinture mentre l’auto era un ammasso di lamiere.

 

 

 

 

Quella mattina le era toccato il turno domenicale e la cosa la irritava; dopo una settimana piena di lavoro e di stress, un po’ di pace le sarebbe spettata di diritto ma si era trovata a sostituire il suo illustre collega, che si era dato per malato.

Passata la voglia di strozzarlo, aveva cercato di vederne il lato positivo, che era quello di smaltire un po’ di lavoro arretrato. Il telefono suonò lamentoso e per una frazione di secondo fu tentata di ignorarlo. Prevalse il senso del dovere ma rispose con la voce meno disponibile che riuscì a tirare fuori, per dissuadere qualsiasi rompiscatole. La voce che sentì le fece l’effetto di una doccia fredda, si ricompose d’istinto sulla sedia, quasi fosse di fronte a lei la persona che aveva in linea.

«Buon giorno Ginevra»

La voce era gentile ma decisa a ottenere quello che voleva.

«Buon giorno signora Allegri»

Si sentiva terribilmente in imbarazzo e aveva il sospetto di sapere cosa volesse, d’istinto cercò una scusa da metterle davanti.

«Immagino che mio figlio la tenga molto occupata, così ho deciso di chiamarla io immaginando che lui non le avrebbe detto nulla» «In effetti, sono un po’ presa dal lavoro e anche da alcuni impegni che avevo …»

«Immagino che, finite le sue ore di servizio, vada a mangiare, oppure pensa di vivere d’aria?»

Il tono della voce era gentile ma secco, di quelli che non amano essere contraddetti.

«No, certo che no! Ma come le stavo dicendo…»

«Allora facciamo così, quando termina di lavorare, l’aspetto per pranzo»

«Non mi sembra il caso signora, io finisco verso le due e …» «Lo so bene a che ora finisce, ma non si preoccupi, noi non pranziamo mai presto. Allora a più tardi e buon lavoro»

Il suono di fine conversazione era molto irritante con il suo tuuu tuuuu. Ginevra si trovò a fissare l’apparecchio con stupore, come cavolo era riuscita a impedirle di parlare???

Accidenti a tutte le madri dei funzionari. Era così incazzata che sbatté il ricevitore al suo posto mentre Eva entrava nell’ufficio.

«Qualche problema?»

«Ciao» non era abitudine di Eva venire a trovarla in ufficio, soprattutto di domenica mattina «ho l’impressione che mi devi dire qualcosa» «In effetti avrei qualcosa da raccontarti, il punto è che non so bene né come iniziare e neppure come la prenderai dopo che te ne avrò parlato»

«Perché?» Con la mano le indicò la sedia, voleva averla alla sua altezza e non farsi venire il torcicollo per guardarla meglio «è una cosa che riguarda la Polizia o…»

«È questo il punto…» si sedette cercando di prendere tempo, appoggiò la borsa per terra e guardò pensierosa il temporale che stava per scatenarsi. Aveva lasciato l’ombrello vicino alla porta che sgocciolando aveva creato una piccola pozzanghera sul pavimento «…non so se ti ho mai parlato di una mia vecchia amica. Ida» «Onestamente non credo, dovrei conoscerla?»

Si mise comoda sulla sedia sospettando una lunga premessa. Intuì che Eva stava prendendo la cosa molto alla larga, e sospettava che doveva solo armarsi di tanta pazienza ed evitare di interromperla, altrimenti rischiava di non andare a pranzo dalla signora Allegri e figlio. Che peccato!

 

 

 


giovedì 16 giugno 2022

"L'uva dei cuori infranti" di Simona Diodovich

 



Genere: Chick-lit, Second chance, Hate to love

Editore: Self Publishing

Pagine: 120 pagine

Prezzo Ebook: 0,99  in preorder dopo 1,89

Giorno di pubblicazione: 1 luglio

 

Link ebook:

https://rb.gy/8j4xd9

 

Trama:

 

Samantha sta per divorziare da Randall, il suo “quasi ex marito traditore”. Sì, perché lei lo chiama sempre in questo modo, per ricordarsi del male che le ha fatto. Tutto procede su quella strada, quando cominciano a scontrarsi su un’unica proprietà che appartiene a lei da generazioni: il vigneto di famiglia.

Chi non vorrebbe avere un vigneto come il suo, con una proprietà favolosa e al centro una piscina enorme? Quando lei decide di passarci l’estate con il suo nuovo ragazzo, non si aspetta di certo di trovarsi lì il suo quasi ex marito con la sua giovane ragazza, che sembrava un po’ un’oca.

Nessuno dei due vuole cedere, men che meno lasciare l’abitazione.

È così che cominciano le vacanze di tutti, ognuno in un’ala della grande casa. Possono evitare d’incontrarsi? Impossibile.

È per questo motivo che ognuno dei due realizzerà una serie di dispetti all’altro, ricordando qualcosa che fa male… fino a capire che…

 

L’uva dei cuori infranti è un racconto estivo, chick- lit, second chance, hate to love.

Pronti a vedere come finisce? Perché come in ogni estate, prima della fine, ci sono i botti ad agosto!

 

Frasi:

 

  «E cosa dobbiamo fare?»

La spinse nell’acqua, Sam fu sommersa in poco tempo e lui si tuffò dietro di lei. Riemerse, sputacchiando e lui la trascinò verso la scaletta.

  «Ma che diavolo pensavi di fare, affogarmi?»

  «Cerco di salvarti!»

  «Facendomi affogare? Non è una bella trovata, credimi…»

Uscendo dalla piscina, lui le stava bagnando ancora i capelli «Finiscila!»

  «Bagnati bene prima di uscire.»

La fece salire, spingendola per il fondoschiena. Fu subito dietro lei e prese due asciugamani pesanti e li immerse nell’acqua.

  «Ma che diavolo fai ora?» Lo fissava, zuppa e impaurita.

 

Volete sapere come mai ci siamo trovati in questa situazione? Be’, presto detto. Dobbiamo solo tornare indietro di qualche settimana, non di più. Pronti? Ah, buona estate a tutti, se non siete me, è chiaro.

La vostra Samantha.

 

 

  «Ora, scusi, potrebbe ripetermi la domanda che mi ha fatto prima?»

Vide l’avvocato del diavolo scuotersi e riprendere possesso della parola. Ormai la figuraccia da parte loro era stata fatta, quindi poteva solo rattoppare.

  «È d’accordo con la spartizione finora effettuata?»

Prima di rispondere, si soffermò sul suo di avvocato e solo poi, con aria innocente, replicò «Be’, devo dire che a me resta tutto ciò che avevo prima di sposarmi, più quello che mi ha regalato nel tempo, è chiaro che mi va più che bene questa soluzione. Quindi, , la trovo perfetta.»

L’uomo sorrise.

Un brivido le percorse la spina dorsale. Ehi! Un momento. Mi hanno appena lasciato tutto, perché diavolo stavano sorridendo?

Ebbe un brutto momento e le sue viscere si capovolsero all’interno del corpo. Si aspettava una botta in testa ora.

  «Allora, dato che lei ha tutto in pratica, il vigneto a Napa Valley in California verrà assegnato al mio cliente, come da sua richiesta…» l’aria soddisfatta che gli apparve sul volto la fece inorridire.

Sembrava che stessero gioendo. Era lì che volevano arrivare?

Aveva sentito bene? Perché quelle parole non potevano essere uscite da quella lurida boccaccia. Il suo vigneto? Era impossibile che glielo concedesse, e Randall doveva saperlo. Come aveva osato?

Chi si credeva di essere per fare una cosa di questo genere? E perché mai proprio il vigneto, lo sapeva a quanto ci tenesse, no?

Strabuzzò gli occhi e si sentì ancora più furiosa. Certo, proprio perché ci teneva glielo voleva togliere. Era questo il punto. Era davvero uno stronzo.

  «Cosa? Quel vigneto appartiene alla mia famiglia da ben tre generazioni e tutto ciò che era mio prima del matrimonio, resta mio.» Sibilò allora lei.

 

 

Davanti a lei, in piedi, in tutto il suo maledetto splendore, c’era il suo quasi ex marito, e la sua nuova fiamma.

Quella oca giuliva era la sua ultima conquista?

E dov’era finita quella con cui aveva rovinato il loro matrimonio?

Randall si voltò verso l’entrata della piscina e restò di sasso nel vederla.

Che strano, esattamente come lei.

  «E tu che ci fai qui?»

  «Che diavolo ci fai qui?»

 

Curiosità sul racconto:

Non avevo mai pensato a scrivere i raccontini estivi e invernali fino a due anni fa.

Scrivere dei raccontini è una sfida, perché devono contenere tutto in meno pagine e devi inventarti un sacco di storie diverse che, francamente, potresti usare in un libro, aggiungendogli parecchie situazioni differenti.

Ma alla fine, scrivere un racconto ha il suo perché, resta una sfida ed è divertentissimo.

 

Simona Diodovich biografia

L’autrice:

 

Nasce a Milano il 17 Aprile 1969, studia come grafica pubblicitaria diventando poi illustratrice a Canale 5 disegnando cover di cd e dvd per A. Valeri Manera. Ha 34 d’esperienza lavorativa nell’editoria. È grafica pubblicitaria, illustratrice, fumettista, autrice di libri di differenti target, copywriter, editor, sceneggiatrice di fumetti e colorista.

 

Ha lavorato con Arnoldo Mondadori per il Tv sorrisi e Canzoni, con le cover dei cd dello zecchino d’oro, per la Medusa Video le cover delle videocassette di Lupin III, persino con la LysoForm per un giornalino per i bambini sull’igiene, oltre le varie case editrici italiane. Prosegue la carriera come fumettista disegnando il dottor sorriso per conto della Fondazione Garavaglia, che si ispira alla fondazione americana di Patch Adams. Come grafica pubblicitaria si divide tra case editrici ed enti pubblici, dove realizza da sola volumetti sull’educazione stradale, manifesti, giochi, usando ogni mia conoscenza acquisita negli anni. Per amore dei disegni e, per il fatto che adorava inventarsi personaggi e storie, il passo dal disegnare storie e scrivere un libro è stato molto breve.

 

Cartoni animati per LPR/Leroy Merlin, realizzazione di fumetti.

 

Per beneficenza, insieme a scrittori, poeti e cantanti, ho creato un pezzo per sensibilizzare la gente al problema SLA. Quel testo è poi stato doppiato dalla bellissima voce di Guido Ruberto e la fotografia è di Roberto Besana. Questo è il link https://youtu.be/zdl455jDijM

 

Libri.

Per la “saga Hampton”, saga romance-sportivo, il primo libro, HHS-Hampton High School il secondo della stessa saga HUP-Hampton University Pirates è uscito ad Aprile 2015. E l’ultimo uscito HUL-Hampton University Life nel mese di Luglio 2015. Hampton’s sons 1 la rivincita è un raccontino spin off della saga Hampton Hampton’s sons 2 Scomparsi. Hampton’s sons 3 Tutto quello di cui hai bisogno. Hampton’s sons 4 Tutto solo per te. Hampton’s sons 5 Una capanna e più cuori. Hampton’s sons 6 Crabbers fino alla fine. Hampton’s sons 7 Crabber al gelo. All Hampton racchiude, solo in versione cartacea, i tre libri. All Hampton’s sons raccoglie, solo in versione cartacea, i sei racconti. HHS-BEFORE prequel della saga Hampton. WEST MONROE HIGH SCHOOL è il primo spin-off, dedicato al Runningback. The Queen, fantasy new-adult. The Black Forest è un fantasy new-adult ed è il seguito di The Queen e Masquerade romanzo d’amore-chick lit. Hunters, collezione racconti Horror-Fantasy. Il mio nome è Carlie, della “Saga Deathless”, è il suo libro d’esordio. A seguito Sangue Perenne il secondo, Il re dei demoni il terzo. Deathless Prequel-L’ultimo Paradiso è il quarto della saga. Deathless-Ricordi bruciati è il primo di una serie di raccontini. Deathless il quarto Né vincitori né vinti. Deathless-Prequel 2 Buia la notte, secondo libro del prequel. Deathless L’anima della tigre. Masked Girl, libro sui supereroi, primo della collana Masked Girl. Il cartaceo, a differenza dell’ebook contiene dei disegni della supereroina. Per sempre giovani, romanzo d’amore contemporaneo. Fuoco cuore Acqua romanzo d’amore contemporaneo (Caserma 17). Fuoco cuore Amore, seguito della Caserma 17, romanzo contemporaneo HHS-Hampton High School è stato tradotto in lingua inglese. Charlie Khell e il pacchetto dell’illusionista è il primo di una saga per bambini dai 9 ai 12 anni e contiene disegni all’interno fatti dall’autrice. Toulane la farfalla è un epic-fantasy. Per un distributore di merendine in più è un libro per bambini, con disegni, e tratta l’argomento importantissimo del bullismo e cyber-bullismo, target 9/12 anni. Un sussurro tra i veli candidi racconto erotico. Vinci libro sportivo d’amore young adult sul pugilato. L’uomo di ghiaccio è un romantic suspance, libro singolo. Mandala party 1 è un libro di 60 pagine solo disegni in stile Mandala, antistress.

Never Back Down Respira, Never Back Down Sopravvivi, Never Back Down Guarda, Never Back Down Agisci della “Saga Never Back Down” distopico. Mandala Fuck1 disegni in versione mandala con parolacce ed espressioni colorite. Gullia and Friends- La trasformazione di Cenaria City, libricino illustrato per bambini dai 5/6 anni. Tutto in una notte, Un incontro sottovalutato, Notte di fuoco, Analisi perfetta, sono racconti estivi, poi inseriti nella collana “Summer in Love 1”. Un Benefattore a Natale, appartiene alla collana “Winter in love 1”. Pacchetto completo, racconto erotico. Per la Saga “Caserma 17” terzo libro Fuoco cuore Dolcezza. Quarto libro Fuoco cuore Coraggio. 2 vicini al prezzo di 1 racconto estivo, Summer in love 2. Una ladra di alberi di Natale racconto natalizio, collana Winter in love 2. Caserma 147 Red Code Squadra speciale, il primo racconto è Il nuovo acquisto. L’uva dei cuori infranti, racconto estivo

 

Booktrailer di Never Back Down https://www.youtube.com/watch?v=Wnx5wwHdXOk&t=10s versione lunga

Booktrailer di Never Back Down https://www.youtube.com/watch?v=e3hDKAetOX0 versione corta.

 

Pagina autore dove vengono raccolti tutti i libri di ogni genere che ha scritto: https://www.facebook.com/DiodovichSimona/

https://www.instagram.com/simonadiodovich/

https://www.goodreads.com/author/show/7504702.Simona_Diodovich

https://www.amazon.it/Simona-Diodovich/e/B00J6WK4D6?ref_=dbs_p_ebk_r00_abau_000000

Tutti i libri hanno la copertina disegnata da lei.

 

 

 

 

 

 









lunedì 13 giugno 2022

"Possession" di Martina Pace

 


Martina Pace, Possession

Link d’acquisto

Trama

 

Aurora e Leonardo, Melissa e Alessandro, Valentina e Francesco.

Tre storie legate tra di loro da un filo sottile di confine.

Tre storie di passione, potere, controllo e sottomissione.

Ferite del passato mai cicatrizzate…

che portano a rivivere le stesse emozioni nel tempo.

Destini che cambiano, destini incrociati.

 

Racconto 1-Possession sinossi

 

Aurora e Leonardo, amici e complici “amanti” di vita. È estate quando i due si incontrano per caso e, dopo una lunga pausa, riprendono a conoscersi di nuovo, ritrovando quello spirito complice. Una passione travolgente inonda i due protagonisti, culminando in una storia ricca di potere, dominio, sottomissione e giochi proibiti.

Il rapporto si intensifica nel tempo, così Aurora fa la conoscenza di un’altra donna, Yvonne.

Ma chi è questa Yvonne? E cosa sceglierà di fare Leonardo?

Una storia di possesso e sottomissione in cui il colpo di scena finale non tarderà ad arrivare.

Un racconto avvincente questo di Martina Pace, capace di padroneggiare in ugual modo la prosa e la poesia.

mercoledì 8 giugno 2022

"Parlo ancora di te" di Francesca Giuliano

 


Link d'acquisto

Biografia dell'autrice 

Francesca Giugliano 

Classe 1988.

Nata in Campania e cresciuta in Calabria, dove vive tuttora. 

Fin da piccola ha sempre amato la lettura, iniziando non appena imparato a leggere.

Innamorata, fin da bambina, delle protagoniste dei romanzi di Louisa May Alcott, da sempre la sua artista di riferimento, ma non disdegna sir Arthur Conan Doyle con le avventure del suo intramontabile Sherlock Holmes, il quale l'ha accompagnata per tutta la gioventù, assegnandole come pseudonimo dagli amici proprio il nome di Sherlock.

Oltre all'amore per la letteratura ha una profonda passione per il Giappone, difatti adora anime e manga e colleziona action figure e doll.

Altra sua passione i gatti e la musica.

Il suo romanzo d'esordio, "Parlo ancora di te" è stato autopubblicato nel 2021 su Amazon.

Trama

La protagonista, il cui nome resterà celato per tutta la storia, racconta, sotto forma di diario, il suo incontro col suo primo ed unico amore, una sua compagna di classe, oltre che sua migliore amica. 

Ci racconterà di come la sua vita è cambiata da quel giorno e di come il suo carattere sia mutato,tra amore, delusione, amicizia, bugie e tradimenti, fino ad arrivare all'età adulta, nella quale  ancora continua a parlare di lei...

Link di contatto:

https://linktr.ee/francescagiuglianoautrice




martedì 31 maggio 2022

"Night Mist" di Aura Conte

 


Un horror romance di Aura Conte, che vi terrà con il fiato sospeso. Disponibile su Amazon Kindle Unlimited.

Link d’acquisto

 

Dover, West Virginia.

Sarah Allen è una giovane studentessa con pochi e razionali sogni nel cassetto. Un tragico evento del suo passato ha spento in parte la luce e la simpatia che ha sempre definito la sua personalità.

Da mesi, si accontenta di ciò che la vita le offre: un lavoro al bakery del suo patrigno, un tetto sulla testa nell'abitazione di famiglia, un fratellastro dodicenne da sopportare e l’iscrizione all’università statale, a trenta minuti di auto dalla sua cittadina.

In un pomeriggio come tanti, tornando a casa da una giornata stressante, anziché ritrovarsi a sgridare come sempre suo fratello Wyatt e i suoi amici, alza lo sguardo e incrocia il suo destino… nascosto dietro le sembianze di un giovane uomo dagli abiti antichi e due occhi profondi che la fissano, proiettati su di un vecchio telo di stoffa.

È come se lui fosse in grado di vederla e di rubarle l’anima…

Cosa si cela dietro a quella pellicola dei primi del ‘900?

Chi è in realtà il ragazzo presente, Arthur Donovan?

E perché, Sarah lo vede ovunque… come se fosse ancora vivo?

 

Una serie di coincidenze, un giovane maledetto dalla sua stessa brama di potere e una ragazza desiderata da un essere diabolico.

Si può sfuggire dalla Morte, quando questa ti ha scelto come sua prossima vittima?

Può un incubo diventare un sogno, grazie all’amore?

 

“Night Mist” racchiude in sé più generi letterari: Paranomal Romance/Horror/New Adult.

Romanzo breve e autoconclusivo.

domenica 22 maggio 2022

"Vernissage" di Maria Cristina Buoso

 


Link d'acquisto

 

Titolo: VERNISSAGE

Autore: Maria Cristina Buoso

·        Copertina flessibile : 212 pagine

·        ISBN-13 : 979-8593131768

·        Peso articolo : 322 g

·        Dimensioni : 15.24 x 1.35 x 22.86 cm

                     https://www.amazon.it/dp/B08SFZD3KZ

 

sinossi

Livia Mexico, bellissima e famosa pittrice, compare a Treviso. Le sue opere emanano una forte sensualità. Colori brillanti e pregni di mistero, così come la sua vita.

Ginevra Lorenzi, giovane ispettore capo della questura di Treviso, è incaricata di occuparsi della sparizione di un noto gallerista della città.

Ma è davvero solo una sparizione? Il caso s’infittisce quando scompaiono altre persone e appaiono gl’inquietanti quadri di Livia.

Arte, sesso e mistero sono il file Rouge di questo appassionante thriller.

 

 

 

 

 

 

MARIA CRISTINA BUOSO

Scrive le prime cose quando era giovanissima, inizia con fiabe e poesie, crescendo amplia la sua scrittura con racconti brevi, copioni, romanzi e gialli.

La poesia “Aiutami” è stata inserita nell’Antologia Multimediale “Una poesia per Telethon”, a scopo benefico (2004). La poesia “Pace in Guerra” nel concorso indetto da A.L.I.A.S.  (Melbourne – Australia), ha ricevuto la Menzione D’Onore. La poesia “Bugie” (Stones of Angles) è stata inserita nel Vol. 6 – In Our Own Words: A Generation Defining Itself - Edited by Marlow Perse Weaver U.S.A. (2005).

Ha vinto il terzo premio nel Concorso Letterario “Joutes Alpines” dell’Associantion Rencontres Italie Annecy (Francia) per la Sez. Prosa (Italia) con il racconto “Il vecchio album” (1997). Questi sono solo alcuni dei vari riconoscimenti che ha ricevuto.

Ha pubblicato alcuni libri. Nel 2017 “Anime”. Nel 2021 “schegge di parole” e “delitto al condominio Magnolia”, “l’Incidente” nel 2022.

Puoi seguirla anche nei social eccone alcun

https://mariacristinabuoso.blogspot.com/

https://www.instagram.com/mcbmipiacescrivere/

https://www.amazon.it/Maria-Cristina-Buoso/e/B08R6DZSK2%3Fref=dbs_a_mng_rwt_scns_share

Gruppo in FB, Il Mio Salotto LetterArte...

https://www.facebook.com/groups/366743647118908

Stesso nome “LetterArte” anche in Telegram e in Wavefull (aperti da poco)

https://twitter.com/Macri61B