Lettori fissi

venerdì 2 settembre 2016

"La strana indagine di Thomas Winslow" di Giacomo Festi



Thomas Winslow è un uomo in fuga. Ma non fugge come le persone normali, egli segue il proprio metodo. Scappa di storia in storia, spostandosi quando avviene il climax del racconto e attraversando tutti i generi narrativi. Non sa perché fugge, sa solo che deve scappare. La fuga gli ha annebbiato il cervello, ma gli ha lasciato quella basilare informazione. Finché un giorno non viene catturato da degli uomini grigi che lo portano dal loro capo, tal Gillighan, il quale gli rivela che lui altri non è che il personaggio di una storia, dalla quale è fuggito, che giace in fase di stallo in attesa del suo reinserimento. Così Thomas viene immesso nella sua storia originale, nella quale è un detective degli Anni '30 che deve indagare su un misterioso omicidio... ma l'indagine sarà più profonda di quanto possa aspettarsi. L'indagine più spaventosa e atipica di tutte. Quella dentro se stesso.
Un libro che gioca con le citazioni, che omaggia un genere, e nel farlo cerca di rendere giustizia a tutti gli altri. Perché non c'è nulla di più importante al mondo di una storia, qualunque essa sia. 



Giacomo Festi (1990) nasce a Rovereto, in Trentino. Ha scritto i libri "Storia di uomini invisibili" (Nativi Digitali Editore), "Doppio singolo" (Editrice GDS) e "Vita da scarabocchio" (Leucotea edizioni). È inoltre autore ei racconti "L'arma minorata" ("Immaginare la scienza", Elara edizioni), "La sfida della Morte" ("Dreamscapes volume II", Editrice GDS), "Jolene" ("Musica in... lettere!", Nativi Digitali Edizioni) e "L'attesa" ("Z di zombi 2016", per il portale LetteraturaHorror). 

Nel tempo libro gestisce il blog di recensioni cinematografiche Recensioni ribelli.

Nessun commento :

Un "mi piace" non costa nulla, è sempre gradito e basta soltanto un clic! Grazie di cuore!

La pagina ufficiale del blog su Facebook

Seguimi su Goodreads!