Lettori fissi

sabato 3 ottobre 2015

"Walnut Trees Walk" di Dalila Porta



Dalila Porta ha 26 anni, nasce a Napoli nel 1989, studia vari anni, si laurea all’Orientale di Napoli nel 2011 alla triennale e abbandona la magistrale a due esami dalla laurea, per andare a Londra a fare cappuccini, accumulare un gruzzoletto e partire per un viaggio di due mesi, assolutamente non programmato in nessuna delle sue tappe, per l’Europa Occidentale e Settentrionale.
È una persona audace, speranzosa e ottimista. Nonché una gran curiosona. Perché? Perché studiare è importante, dice la mamma e perché studiare è bello, risponde la figlia. Una stanza senza libreria è come un giorno senza sole o una notte senza stelle. Perché? Perché leggere un buon libro è meglio di una scazzottata. Ti fai le ossa in entrambi i casi, però con meno dolore. E in più con giudizio.
Il mio obiettivo è scrivere, scrivere, scrivere.
Dopo anni di romanzi inconclusi, di romanzi conclusi e smarriti nella formattazione di un pc, di romanzi conclusi e nascosti in una remota cartella del portatile, arriva il 2 Agosto Walnut Tree Walk, Passeggiando fra gli alberi di noce.
Walnut Tree Walk è un romanzo maturo di una persona immatura: arriva alla conclusione di un percorso artistico durato qualche anno e non ancora conclusosi. Lo stile adottato è completamente diverso da quello dei romanzi precedenti e le tematiche trattate sono delicate.



SCHEDA DEL LIBRO
Il titolo Walnut Trees Walk si ispira ad una strada che ho percorso tante volte a Londra quando andavo a far visita a un amico, nella zona di Elephant and Castle.   
Il titolo si ispira alla bellezza di questa strada, agli alberi che decorano i marciapiedi. Sebbene stretta e piccola, la strada ospita una scuola elementare e numerosi eventi e festival vengono tenuti lì.   
Walnut è una parola inglese che significa “noce”. È il protagonista nascosto di questa vicenda mentre Shoshana, la ragazza intorno la quale verte il racconto, è la protagonista vera e propria.  La storia è fatta di flashback, i ricordi e le fantasticherie si mescolano con gli eventi; le vite dei vari personaggi sono segnate da ricordi tristi che portano sempre con loro o che tentano di dimenticare disperatamente.    
I personaggi principali sono  
Walnut: ragazzo disturbato da abusi sessuali subiti durante l’infanzia  
Luca: cugino infame e carnefice  
Chucky: cugina di Walnut, sorella di Luca, dalle sembianze e dall’atteggiamento da bambola (il cui vero nome è Andrea)   
Nico: sordomuto a caro amico di Walnut  
Carla: miliardaria caduta in miseria, diventa escort  
Frank Sinatra: nome fasullo, reclutatore di escort, amatore di arti, vini pregiati e cravatte costose  
Giuliano: hacker dal cervello grande e cuore in restauro  
Shoshana: miglior amica di Walnut, sarà lei a raccontare la storia in prima persona.   
Tutti i personaggi sono accomunati da esperienze negative che hanno segnato la loro infanzia, bancarotta, abbandoni, maltrattamenti. Di Shoshana, che è la vera protagonista attiva del lavoro, si conosce poco, soprattutto del suo passato: persona piena di vizi, li abbraccia tutti senza lasciarsi dominare da nessuno di essi. Beve, fuma e fa sesso con persone che conosce poco, mantenendo in questo cocktail di vizi una sua personalità irrequieta e intrigante.   
I nostri personaggi sono forti.   
Sono a modo loro forti ma necessitano di aiuto o di qualcuno: Giuliano diventa un hacker ma rinuncia alla vita criminale quando scopre l’amore; Chucky prova ad aiutare suo cugino Walnut, finendo schiacciata dalla sua iniziativa quando capisce che Walnut non potrà aiutarla; Frank è circondato di giovani escort pronte a sposarsi per soldi, lui le rifiuta tutte e chiede a Shoshana di sposarlo anche se lei non lo ama; Shoshana si rifugia nella sambuca, nel cibo, nel tabacco, nelle braccia di uomini che conosce a malapena e alla fine trova un equilibrio con l’happy ending insieme a Giuliano.   


Nessun commento :

Un "mi piace" non costa nulla, è sempre gradito e basta soltanto un clic! Grazie di cuore!

La pagina ufficiale del blog su Facebook

Seguimi su Goodreads!