Lettori fissi

martedì 12 maggio 2015

"Una nuova vita" di L. Cassie



TITOLO: UNA NUOVA VITA
AUTORE : L CASSIE
ILLUSTRAZIONE: PAOLA CATOZZA (FACEBOOK PAGE)
SITO DI PUBBLICAZIONE: AMAZON
ANNO DI PUBBLICAZIONE: FEBBRAIO 2015

TRAMA Maria è una giovane ragazza costretta a vivere da sempre una realtà che non le piace, così, per la seconda volta nella sua vita, molla tutto e scappa alla ricerca di un mondo migliore dove possa finalmente dar voce ai suoi sogni. Fugge... e da un giorno all'altro si ritrova senza un tetto sotto il quale stare e senza soldi in tasca. Se solo sua mamma non l'avesse abbandonata da piccola ora lei avrebbe sicuramente una vita migliore, fatta di numerosi amici e magari un ragazzo. Hilary è la figlia del sindaco. Soldi, vestiti alla moda e feste, dove il divertimento è assicurato, riempiono le sue giornate... e non solo. La sua vita sarebbe perfetta se sua madre non fosse morta quando aveva soli tre anni e se suo padre non fosse gravemente malato. I destini di queste due ragazze, così apparentemente diverse e con nulla in comune, s'incontrano stravolgendo l'una la vita dell'altra. Ed insieme collaborano per far luce sui misteri del proprio passato, scoprendo verità nascoste e fino ad allora sconosciute.
PREZZO 0,99 CENT

Biografia: 
L. Cassie (pseudonimo), nasce nel 1993 a Torino ed è in piemonte che trascorre la sua infazia, crescendo a pane e libri. Intraprende un percorso scolastico che la qualifica Estetista nel 2010, abilitandosi qualche anno più tardi.  Ma a poco a poco scopre una grande passione, quella per la scrittura, ed è grazie a quest'ultima che decide di dar vita al suo primo romanzo "Una nuova vita".

Estratto:
"Ciao piccola, 
Mi dispiace. Sì, mi dispiace davvero. Mi dispiace di essere morto e di averti lasciato sola ad affrontare una vita del tutto nuova per te. Perché è senz’altro così, se stai leggendo questa lettera sono morto, volato via. Puff. Non esisto più.
Del resto non avrei mai trovato il coraggio di consegnarti questa lettera da vivo, nè tanto meno parlarti del suo contenuto a voce.
Figlia mia, hai un caratteraccio certe volte… probabilmente mi avresti sbranato. E probabilmente l’avrei meritato.
L’ho nascosta nel cassetto della mia scrivania, un posto alla portata di tutti dopo la mia scomparsa, ma ti conosco. Non avresti fatto frugare tra le mie cose ha nessun altro… quindi so per certo che ora questa lettera è tra le tue mani.
Ma arriviamo al perché di queste righe… "



Nessun commento :

Un "mi piace" non costa nulla, è sempre gradito e basta soltanto un clic! Grazie di cuore!

La pagina ufficiale del blog su Facebook

Seguimi su Goodreads!