Lettori fissi

sabato 28 giugno 2014

Presentazione: "Guardami" di Alex Astrid



AUTORE: Alex Astrid, pseudonimo di Giorgia Pollastri
BIOGRAFIA:Ciao, piacere di conoscerti :)
Io sono Alex Astrid, pseudonimo di Giorgia Pollastri, nata il 7 giugno 1998. 
Vivo a Inzago, in provincia di Milano, dal momento in cui mia madre è uscita dall'ospedale ed è tornata nella nostra dolce casetta, quindi da praticamente tutta la mia vita ( che non è stata finora molto lunga...). Dopo l'asilo, la scuola elementare e le medie, sono approdata sulle sponde del liceo linguistico Simone Weil di Treviglio. 

Che cosa amo di più? Sicuramente scrivere, ma anche il mio pesciolino rosso ha una grande importanza. 
Guardami è il mio primo romanzo, scritto nell'anno della mitica terza media, l'anno degli esami, l'anno della fine, l'anno del nuovo inizio... ma, per me, l'anno dei migliori amici dei primi amori, l'anno dei sogni, l'anno della scoperta di un foglio e di una penna.
CONTATTI: gp.giorgia@yahoo.it 



TITOLO DELL’OPERA: Guardami
TRAMA: Sapete che avere 17 anni non è facile? Ci sono tanti di quei pezzi da mettere insieme, che completare perfettamente il puzzle risulta molto difficile... Però in generale io non mi lamento troppo.
Piacere, Alessandra, 17 anni, e una vita sufficientemente perfetta: ho una migliore amica mattissima, un migliore amico stratimido, un'amica dolce e una intelligente, due compagni musicisti, due genitori troppo vivaci e una sorellina che vorrebbe essere la regina del mondo. Ah, sì... il mio ragazzo sembra il principe azzurro. Purtroppo esiste Davinia, quella stronza, che prova a rovinare sempre i miei piani... ma non mi lamento troppo.
CASA EDITRICE: ilmiolibro.it
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2014
GENERE: Young Adult
PUBBLICO: ragazzi
PAGINE: 224
PREZZO: 12 euro


INTERVISTA STANDARD A GIORGIA POLLASTRI

1.      Ciao e benvenuto sul mio blog; ci parli un po’ di te, non come autore ma come persona? Ciao, piacere di conoscerti… mi chiamo Giorgia, ma, ti prego, chiamami AlexJ. .
Ho sedici anni e sono dei gemelli, sono bassa 1, 64 m, ho i capelli corti e castani, anche se vorrei tanto tingerli di viola… ma mia mamma non vuole. Ho una sorellina piccola, che è una peste; e un’altra sorella non di sangue, ma a cui un bene dell’anima, che si chiama Giulia.  

2.      Quando e come è nata la tua passione per la scrittura? Leggendo, libro dopo libro… e grazie alla mia maestra di italiano delle elementari, che ha distrutto il mio sogno di diventare scienziata dicendomi che le auto non possono muoversi grazie agli scarti di banana. Da allora ho iniziato a scrivere.

3.      Oltre alla scrittura, quali sono i tuoi interessi? Gioco a pallavolo… ma preferisco ballare, anche se sembro una balena incinta. Mi piace il sole, amo il mare e odio il freddo.

4.      I tuoi libri e autori preferiti?  AUTORI: Cassandra Clare e tutto quello che esce dalle sue mani d’oro; John Green; Francesco Gungui;; Elena Kedros; Jane Austen.

5.      Come è nata l’idea per il tuo romanzo? Uscendo con i miei amici. Quasi tutto quello che racconto nel romanzo l’ho vissuto davvero. È abbastanza autobiografico.

6.      A cosa ti sei ispirato per descrivere i tuoi personaggi? C’è qualcuno di loro che ti rispecchia più degli altri, o al quale ti senti più legato? Perché? Alessandra sono io, dalla testa ai piedi. Matteo, Mattia, Giulia, Silvia, Luna…esistono tutti e sono i miei migliori amici. Solo Mirko, che peccato, non è reale.

7.      Qual è il messaggio che hai voluto lasciare ai lettori? Nessun messaggio: leggi e divertiti. La vita è bella.

8.      Puoi descrivere brevemente il tuo percorso di autore e le tue esperienze? Non ho un percorso. Non ho esperienze. Ho sedici anni, scrivo perché mi piace, non ho uno scopo… scrivo perché farlo mi rende felice.

9.      Cosa ne pensi del panorama letterario odierno? Cosa vorresti dire agli autori esordienti che non hanno ancora pubblicato? Raga, sono praticamente nella vostra stessa situazione. Non chiedetemi consigli: è come chiedere a un pinguino di insegnarti a volare (?)

10.  Quali sono i tuoi progetti futuri? Qualche anticipazione sulle tue pubblicazioni? Di sicuro continuerò a scrivere… magari pubblicherò ancora qualcosa, o forse chiuderò le mie opere in cantina. Ma scriverò, questo è certo.


Nessun commento :

Un "mi piace" non costa nulla, è sempre gradito e basta soltanto un clic! Grazie di cuore!

La pagina ufficiale del blog su Facebook

Seguimi su Goodreads!